Novembre 2018

OPERA COSTRUITA SUL SUOLO COMUNE: LE SEZIONI UNITE CHIARISCONO CHI NE DIVENTA IL PROPRIETARIO

La Corte di Cassazione, al fine di dirimere i contrasti sorti nella giurisprudenza di legittimità, è intervenuta a Sezioni Unite sulla questione relativa al regime giuridico da applicare alla costruzione realizzata ex novo, da uno solo dei comproprietari, sul suolo comune. Superando definitivamente l’orientamento prevalente, con sentenza n. 3873/2018, la Suprema Corte ha affermato il principio secondo il quale l’opera eseguita dal comproprietario sul suolo comune (senza il consenso degli altri comproprietari) diviene, per accessione ai sensi dell’art. 934 c.c., di proprietà di tutti i contitolari, salvo valido titolo contrario. Il “revirement” della Cassazione, accolto certamente in termini positivi in un’ottica di sicurezza della circolazione della proprietà immobiliare, implica una serie di conseguenze di rilievo.

Categoria: Orientamenti giurisprudenziali

Leggi i contenuti »

Autore: dott.ssa Isabel Abram

Responsabile dipartimento: avv. Rosanna Visintainer

Aree di attività
Imprese: Proprietà e diritti reali
Privati: Proprietà e diritti reali